Centro Studi Documentazione Memoria Orale

L'ommë quë ou l'à cullhì la vellha choza

Colturi Riccardo legge una sua poesia sul PATOUA'



ITALIANO ITALIANO

PATOUÀ

Lingua dei nostri vecchi
Lingua parlata da noi
Cerchiamo di parlarla sempre
Se non ci vogliamo perdere
In questo mondo spaventato
Di questa generazione arresa
Al tempo che è stato
Al tempo che è passato
Patouà che bella lingua
Lingua provenzale
Lingua senza confini
Parlata dai nostri vicini
Che si chiamano adesso Francesi
Ma sono come noi
Dei paesani del mondo
Che adesso è abitato
Da una folla spaventata

OCCITANO OCCITANO

PATOUÀ

Lenguë dë notrou velhou
Lenguë parlà da noù
Charcen dë la parlá tëjou
Sì nou vouřen pâ së pérdë
Din sé mound ipouvantà
Dë sëttë gënëřasioun arënduo
Ou ten cou liz-ità
Ou ten cou là pasà
Patouà quë béllë lenguë
Lenguë prouvënsalë
Lenguë sënsë counfin
Parlà da nô vizin
Qui së sounan veoiřë fransê
Mè i soun cou ma nouzaoutrë
Dë paizan dou moundë
Quë veoiřë ou lî abità
D’unë foullë ipouvantà



Riferimenti
Ce.S.Do.Me.O. - Centro Studi Documentazione Memoria Orale | Fraz. San Giuseppe, 1 - 10050 - GIAGLIONE (TO)
CONTATTI
0122-31430