Centro Studi Documentazione Memoria Orale

Home Page

Filmati nelle parlate francoprovenzali: Ruffino Maria


Më schamou Rouffino Maria, séi na 'n Couase lou vintecat 'd fevré dou vintesét. I éi travaià la campanhi fin qu'i séi mariame, peui i éi nlevame ma famia e vura i séi si i fao lou pensiounà.

TRADUZIONE
Mi chiamo Ruffino Maria, sono nata a Coazze il ventiquattro febbraio del ventisette. Ho lavorato la campagna finché non mi sono sposata, poi ho cresciuto la mia famiglia e ora sono qui che faccio la pensionata.


Per la trascrizione di questo filmato in lingua francoprovenzale è stata utilizzata la grafia di Arturo Genre


Le attività agro-pastorali in Val Sangone

Val Sangone-vista del gruppo Orsiera-Rocciavré. Il link aprirà una nuova finestra del browser La signora Ruffino, nata e residente a Coazze, sintetizza in poche parole quelle che erano un tempo le principali mansioni svolte dal genere femminile: i lavori agro-pastorali (la coltivazione dei campi, la fienagione, l'allevamento degli animali, le attività in alpeggio, le produzioni casearie) e le attività legate alla cura della casa e dei figli. Il lavoro femminile era un tempo principalmente di tipo famigliare, alla donna era affidata la funzione sociale di costituzione della famiglia.
Il comune di Coazze (750m s.l.m.) si situa al limite estremo della Val Sangone, e si sviluppa, con le sue 63 borgate, su un vasto territorio montano che confina a nord con la Valle di Susa e a sud-ovest con la Val Chisone. La sua economia l ocale tradizionale si fondava principalmente sulle attività agricole e pastorali, integrate in passato dal lavoro al telaio, dalla tessitura della tela di canapa, attività che, con lo sviluppo dell'industria tessile locale, venne poco per volta abbandonata.

Riferimenti
Ce.S.Do.Me.O. - Centro Studi Documentazione Memoria Orale | Fraz. San Giuseppe, 1 - 10050 - GIAGLIONE (TO)
CONTATTI
0122-31430